Primi

Sabato, 04 Dicembre 2021 19:33

Pizzeria Pulcinella. Pomigliano D'Arco (Na)

Siamo a Pomigliano D’Arco, diventata ormai da qualche tempo un piccolo Paradiso per chi ama il food. Qui infatti ci sono tantissimi indirizzi e locali in grado di soddisfare davvero tutti con proposte gastronomiche interessanti e variegate. Insomma i “food lovers” da queste parti non resteranno (quasi mai) delusi. E' vero che ci sono tante novità e indirizzi nuovi, c’è però un locale che rappresenta una certezza da anni e la tradizione in fatto di pizza, parliamo della Pizzeria Pulcinella.

Pizzeria Pulcinella Pomigliano DArco Insegna Esterna
Pizzeria Pulcinella Pomigliano D'Arco - Insegna Esterna

Siamo a Pomigliano D’Arco in Corso Vittorio Emanuele a pochi passi dal Municipio. La Pizzeria Pulcinella è il regno di Marcello Daffinito che ti accoglie sempre con il sorriso e con il suo inconfondibile cappello da capitano e di suo figlio Roberto, grande talento emergente del mondo pizza. Il locale nasce anni fa come pizzeria da asporto ma nel tempo è cresciuto e oggi dispone anche di una piccola sala interna dove poter gustare la pizza in tutta tranquillità. Appena si entra, sulla sinistra c’è il banco pizza e il forno, l’arredo è semplice, spartano direi, ma gradevole, l’atmosfera che si respira è quella delle pizzerie tradizionali napoletane.
Come sempre diamo uno sguardo al menù, ci sono una trentina di proposte. Le pizze sono divise in 4 categorie: le "tradizionali" (e tra queste naturalmente margherita e marinara), le "più vendute" (le pizze più richieste dai clienti della Pizzeria Pulcinella), le pizze "Al vertice del gusto" (con abbinamenti studiati e prodotti selezionati), le pizze "A modo nostro" (una rivisitazione personale e originale di molte pizze della tradizione), più la pizza del mese.

Noi cominciamo dalla tradizione, con la margherita, fatta con fior di latte dei Monti Lattari, pomodoro San Marzano DOP, basilico fresco, parmigiano reggiano 36 mesi DOP e Olio Evo 100 % italiano.

La Margherita
La Margherita

L’impasto è morbido, profumato, fragrante. L’alveolatura è importante, nota di merito per il fior di latte (buonissimo). Una Signora Margherita, davvero eccezionale, di quelle che si lasciano ricordare.

Margherita Alveolatura
Margherita Alveolatura

La nostra degustazione prosegue, e su consiglio di Marcello Daffinito optiamo per uan pizza presente nella categoria A Modo nostro ovvero la carrettiera sbagliata con pesto di friarielli homemade, fior di latte di Agerola, salsiccia di suino nero, fonduta di Grana Padano DOP, chips di parmigiano reggiano, basilico fresco e olio Evo bio. Una versione originale e creativa della classica e sempre amata carrettiera.

La carrettiera sbagliata
La carrettiera sbagliata

Anche qui ci colpisce la qualità dell’impasto e l’alveolatura. L’aggettivo esatto per questa pizza è sorprendente. Nota di merito per il pesto di friarielli che regala spinta e carattere a questa carrettiera 2.0.

Carrettiera sbagliata Alveolatura
Carrettiera sbagliata Alveolatura

Chiudiamo in bellezza il nostro giro di pizze con una Escoffier (in onore al grande cuoco francese dei Re, al cui nome è legato un premio che è stato dato a Marcello). La Escoffier è una pizza incredibile. Personalità da vendere grazie alla vellutata di noci artigianale, al fior di latte dei Monti Lattari, alla pancetta coppata di suino nero e al gorgonzola piccante con il suo sapore inconfondibile.

La Escoffier Alveolatura
La Escoffier Alveolatura

Abbiamo trovato una pizza che si presenta esteticamente molto bella. Presenta una forma tonda e un cornicione bello soffice e non troppo alto. L’alveolatura è notevole e testimonia la bontà dell’impasto, un bel diretto realizzato con un blend di farine (di tipo 0 e 1). La lievitazione si attesta sulle 36 ore. L’idratazione è intorno al 70%. Il peso dei panetti si aggira sui 280 gr. Nota di merito per la qualità dei condimenti e prodotti usati per la farcitura e il topping. Il risultato è una pizza davvero eccellente realizzata nel solco della tradizione.

Il nostro parere:
- Impasto di tipo diretto
- Di grande qualità i prodotti usati per topping e farciture
- Servizio preciso e informale
- Corretto il rapporto qualità-prezzo

La Pizzeria Pulcinella a Pomigliano d’Arco è un indirizzo sicuro. Il locale è spartano ma curato, non eccessivamente grande ma regala una bella atmosfera e dona un senso di genuina convivialità. Inizialmente era una Pizzeria d’asporto che da poco si è dotata di una comoda saletta interna.
Qui trovi una pizza realizzata come tradizione vuole. Al timone c’è Marcello Daffinito (grande esperienza e passione) e suo figlio Roberto (talento assoluto) che impastano e “ammaccano” insieme. L’impasto è un bel diretto che lievita oltre 36 ore, realizzato con un blend studiato di farine. il risultato è una pizza fragrante, gustosa e morbidissima, merito anche dell’idratazione (70%) e della lavorazione. Il servizio è informale ma preciso e puntuale. Corretto il rapporto qualità - prezzo. La Pizzeria Pulcinella è un indirizzo davvero interessante, la pizza qui non delude le attese. Da non perdere, garantiamo noi.

 

Pizzeria Pulcinella
Corso Vittorio Emanuele n. 27
Pomigliano D’Arco (Na)
Tel. 334 538 2020

Visita la pagina Fb della Pizzeria Pulcinella a Pomigliano

Pubblicato in Campania

Cosa c’è di meglio di una bella pizza a pranzo? Beh poche cose, soprattutto in questo periodo. Eravamo dalle parti di Pomigliano d’Arco. Qui a Pomigliano veniamo spesso perché ci sono tanti locali e indirizzi interessanti e il settore food da anni vive un importante fermento che fortunatamente la pandemia non ha interrotto. Siamo stati a pranzo da 450 Gradi la pizzeria di Gianfranco Iervolino. 

450 Gradi di Gianfranco Iervonino . Pomigliano dArco Na Insegna esterna
450 Gradi di Gianfranco Iervonino  - Insegna esterna

Gianfranco Iervolino è un nome importante, artista della pizza e anche della musica. Grande interprete della canzone classica napoletana da un po’ di anni è anche personaggio televisivo e ospite fisso in Rai. Insomma un mix di creatività, talento e innata simpatia. Il locale si trova a pochi passi dal parco pubblico di Pomigliano. Non avrete problemi a sistemare l’auto infatti ci sono posti auto e un parcheggio comunale pochi metri. Dentro il locale è come lo ricordavamo: essenziale, dai toni e colori chiari, ma con qualche tocco “floreale” alle pareti. Il locale si svluppa in lunghezza, entrando c’è il banco di lavoro e il forno a vista sulla destra.
Qui si può stare in totale sicurezza con spazio, e tavoli ben distanziati. Noi siamo in tre, siamo venuti per la pizza. E pizza sia. Non ci concediamo coccole fritte o altre delizie. Avevo in mente il mitico crocchettone 450 gradi che presi l’ultima volta quando sono stato qui, con stracciatella di bufala, mortadella IGP, pesto di pistacchio e granella di pistacchio. La prossima volta cederò di nuovo alla tentazione.

Crocchettone 450 gradi
Crocchettone 450 gradi

Solita occhiata alla menù, c’è l’angolo delle delizie fritte con tra le altre cose il “ciurillo in pastella”, le polpette di melanzane, le frittatine di pasta, le montanarine classiche e il crocchettone 450 gradi di cui sopra. E poi le pizze, ci sono una ventina di proposte, le pizze di Gianfranco Iervolino e quelle della tradizione. In genere c’è anche una pizza del mese (fuori menù). Da notare un altro must della casa che ti consigliamo: come dessert la meravigliosa pizza polacca con crema pasticcera al limone, le amarene e lo zucchero semolato caramellato. Si comincia con le pizze. Abbiamo preso una pizza “cianfotta” con fior di latte di Agerola, peperoni, melanzane, zucchine, olio Evo e basilico fresco. Con un conricione bello pronunciato, morbida ma fragrante, e quilibrata e che sapore quelle verdurine e in particolare le mie amate "mulignanelle"....

La Cianfotta
La Cianfotta

Poi una Massimo Troisi, spesso quando vengo qui prendo questa pizza goduriosa e profumata con stracciata di bufala, mortadella IGP, pesto di pistacchio, granella di pistacchio, basilico e olio Evo. Godimento allo stato puro…..

La pizza Massimo Troisi
La pizza Massimo Troisi

Per la terza pizza andiamo sulla tradizione: una bella margherita con pomodoro San Marzano DOP, Fior di latte di Agerola, grana padano, basilico e olio Evo. Davvero ben fatta e che profumino….

La Margherita
La Margherita

Per le pizze degustate, abbiamo trovato un impasto indiretto ottimamente lavorato, realizzato con un prefermento (poolish). Importante la lievimaturazione (36 ore). L’idratazione è poco sotto il 70 %. Il risultato è una pizza profumata, gustosa, fragrante, ma al contempo morbidissima. La leggerezza è la sua prerogativa. Il peso dei panetti è sui 280 grammi. La cosa che va sottolineata è la scelta per topping e farciture di prodotti di grande qualità e materie prime eccellenti. Servizio professionale e preciso. Buono il rapporto qualità – prezzo (margherita a € 5.50 e marinara a € 4.00).

Dettaglio alveolatura
Dettaglio alveolatura

 

Il nostro parere:
- Tipo di impasto realizzato con un prefermento (poolish)

- Uso di prodotti e materie prime di qualità
- Peso dei panetti sui 280 gr.
- Servizio professionale e preciso
- Buon rapporto qualità - prezzo

450 Gradi a Pomigliano è una sempre una certezza. 450 gradi la Pizzeria di Gianfranco Iervolino merita assolutamente la visita. Qui puoi gustare un’ottima pizza, ben eseguita e leggerissima. Fantastici i fritti leggeri e gustosi. Da non perdere in particolare il crocchettone 450 gradi e come dessert la pizza polacca.Servizio professionale e preciso. Buono il rapporto qualità – prezzo. Peccato non aver incontrato Gianfranco, ma torneremo presto anche per salutarlo. Un plauso al suo team e a Raffaele al banco pizza. Se sei da queste parti è una tappa da non perdere.

 

Pizzeria 450 gradi di Gianfranco Iervolino
Via Giotto n.2
Pomigliano d’Arco (Na)
Tel. 081 884 7592
Visita il sito web di Gianfranco Iervolino

Pubblicato in Campania
Martedì, 02 Febbraio 2021 13:10

La carbonara di mare

Abbiamo provato la carbonara di mare del ristorante Benvenuti a Bordo a Pomigliano D’Arco e ci ha conquistato. Si tratta di una variante che prevede in aggiunta alla classica carbonara anche i calamari a pezzettini. Un piatto davvero sorprendente. Grazie allo chef Andrea Vespro per la ricetta. Non è difficile da preparare. Prova a farla a casa.

Ingredienti per 4 Persone:

- 320 gr di spaghettoni
- 120 gr di calamari
- 100 gr di pecorino
- 60 gr parmigiano
- 4 tuorli
- 120 gr di guanciale di Amatrice
- Sale q.b.
- Pepe q.b.

 Procedimento:

In una padella senza olio facciamo diventare il guanciale croccante, alziamo la fiamma facciamo diventare il guanciale bello rosolato e teniamolo da parte. Nel suo grasso facciamo rosolare i calamari ben puliti e tagliati a dadini piccoli (per rosolare i calamari ci vorranno giusto due minuti).
A parte sbattiamo i tuorli con un pizzico di sale, il pepe, il pecorino e il parmigiano.
Intanto abbiamo messo a cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. Quando mancano un paio di minuti alla cottura, trasferiamo la pasta nella padella con i calamari e terminiamo la cottura con giusto un mestolo di acqua di cottura della pasta. Spegniamo la fiamma e incorporiamo i tuorli sbattuti con sale pepe, pecorino a parmigiano. Mantechiamo e spadelliamo per bene. Impiattiamo e aggiungiamo i dadini di guanciale che avevamo già rosolato e messo da parte. Altro parmigiano e pecorino. E il gioco è fatto.

 

Benvenuti a Bordo e Beefstrò La Planca
Pomigliano D’Arco (Na)
Tel. 081 1936 6573 - 081 1936 6184

Visita la pagina Fb di Benvenuti a bordo

Visita la pagina Fb di Beefstrò La Planca

Pubblicato in Primi
Giovedì, 12 Dicembre 2019 09:10

Benvenuti a bordo. Pomigliano D’Arco (Na)

Siamo tornati a distanza di alcuni mesi da Benvenuti a Bordo a Pomigliano d’Arco. Siamo sulla centralissima Via Roma, strada sempre molto trafficata ma non avrete comunque problemi a parcheggiare l’auto, c’è posto in abbondanza lungo la strada e nelle vicinanze c’è anche il parcheggio Stazione molto comodo.
Siamo un bel gruppo di amici e abbiamo deciso di pranzare in questa osteria di mare memori della loro cucina fatta con passione e scelta di ingredienti e pesce di qualità.
Il locale è come lo ricordavamo, piccolo ma gradevole. Un tempo questa era una pescheria riconvertita poi in osteria e ristorante: ambiente spartano, due sale interne (una molto piccola), un piccolo dehor esterno. Alle pareti qualche particolare di vita marinaresca. Ho contato una quarantina di coperti o poco più tra le sale interne e la piccola veranda coperta all’esterno.
A fare gli onori la gentilissima e garbata signora Tina che ci illustra le proposte fuori carta.
Diamo un’occhiata al menù, è Domenica e Benvenuti a Bordo propone in genere per il pranzo della Domenica e nei festivi gli antipasti, tre primi e una vasta scelta di secondi. Chiaramente il menù varia spesso in base alla disponibilità dei prodotti e del pescato. Da bere prendiamo una minerale e qualche litro di vino bianco frizzante della casa bello fresco.
Come antipasto ordiniamo tutti la sessa cosa: polpo all’insalata e due bruschettine, una con le alici marinate, l’altra con il salmone marinato al pepe rosa. Morbido e gustoso il polpo, molto buone le bruschette con le alici marinate (da urlo) e con il salmone marinato.

Polpo allinsalata e bruschetteInsalata di polpo e bruschette

In attesa dei primi piatti ecco delle stuzzicanti frittelle di alghe, morbide come una nuvola, profumate. Un bel fritto asciutto, non unto. Il consiglio che vi do è di andarci piano con le frittelline che vanno giù che è un piacere.

Frittelle di algheFrittelle di alghe

Arrivano i primi, molti hanno optato per un classico: scialatielli allo scoglio. Eccezionali. Cottura perfetta della pasta, sughetto “commovente”, generosa la presenza dei frutti di mare, dei gamberoni e dei calamari. Un piatto da ricordare….

Scialatielli allo scoglioScialatielli allo scoglio

C’è anche un commensale che opta per una pasta e patate con provola, calamari e tartufo nero. Bella “azzeccosa” (passatemi il neologismo ma rende bene l'idea), delicata, profumata. Non a caso è uno dei piatti più richiesti e apprezzati da Benvenuti a Bordo.

Pasta e patate con provola calamari e tartufo neroPasta e patate con provola calamari e tartufo nero

Uno dei nostri che ha provato invece gli gnocchetti alla nerano con la ricciola, una proposta mare-terra sorprendente, delicatissimi, equilibrati ma al contempo gustosi.

Gnocchetti alla nerano con ricciolaGnocchetti alla nerano con ricciola

In definitiva tra primi piatti di ottima fattura e davvero ben eseguiti. Complimenti !

Con i secondi ci scateniamo! Visto che siamo in tanti, prendiamo diverse cose. Alcuni optano per la frittura di calamari e gamberi, altri solo di calamari. Frittura fatta come si deve, asciutta, non unta, i calamari erano morbidi e saporiti, non da meno i gamberi.

Frittura di calamariFrittura di calamari

Ci sono anche un paio di piatti di salmone alla griglia. Anche questo notevole.

Salmone grigliatoSalmone grigliato

Ma il top lo raggiungiamo con il baccalà. C’è chi lo ha preso alla griglia, davvero uno spettacolo. Un baccalà di ottima fattura, proveniente dalla vicina Somma Vesuviana, la patria di stock e baccalà. Servito in porzione generosa e cucinato a regola d’arte. Che sapore e che profumo !

Baccalà arrostitoBaccalà arrostito

E che vogliamo dire di questo baccalà fritto? Eccezionale.

Frittura di baccalàFrittura di baccalà

Siamo sazi e soddisfatti, prendiamo caffè, qualche amaro e limoncello e chiediamo il conto. Paghiamo per il nostro pranzo poco più di 30 euro a persona. Rapporto qualità prezzo eccezionale.

Benvenuti a Bordo in passato è stata una meravigliosa scoperta. Arriva la conferma. Questo è un ottimo ristorante di pesce, una piccola osteria di mare che non delude mai. Tutto è a conduzione familiare. C’è una grande attenzione alla freschezza dei prodotti e alla materia prima. Qui trovate una cucina di buon livello, proposte interessanti e il pesce è cucinato a regola d’arte. Ah quegli scialatielli, ancora me li ricordo per non parlare del baccalà … Il servizio è informale e attento. Buonissimo il rapporto qualità – prezzo. Ancora per pochi mesi il locale sarà in Via Roma ma in Primavera arriverà la nuova sede presso il parco pubblico a Pomigliano D’Arco, nel frattempo se ne avete la possibilità, venite qui, non ve ne pentirete.
Chi ama gustare una buona cucina di mare non resterà deluso. Qui si mangia davvero bene. Garanzia.


Benvenuti a bordo
Via Roma n.306
Pomigliano D’Arco (Na)
Tel. 081 1936 6184
Visita la pagina Fb di Benvenuti a bordo

Pubblicato in Campania
Venerdì, 11 Ottobre 2019 22:00

Fronna D'Està. Pomigliano d'Arco (Na)

Siamo a Pomigliano D’arco ormai da tempo meta di tanti visitatori per la presenza di locali interessanti e indirizzi degni di nota, tra questi di sicuro merita la nostra segnalazione Fronna d’Està. Qui la pizza ci ha davvero entusiasmato ma andiamo per gradi.
Ci siamo stati in incognito (come facciamo sempre), senza preavviso e da normali clienti.
Siamo al centro di Pomigliano d'Arco a due passi da Piazza Mercato, il cuore pulsante della movida pomiglianese.
Il locale è facile da raggiungere, parcheggiamo agevolmente l’auto su Corso Vittorio Emanuele. Dopo un po’ di inevitabile attesa ci accomodiamo, (è Sabato sera quindi avevamo messo in preventivo la cosa). Il locale è gradevole, non è grandissimo ma è carino, arredato con gusto, denota una sua personalità e regala una sensazione di familiare e piacevole ospitalità.
Diamo un’occhiata al menù pizza, che risulta davvero ben studiato e concepito, ci colpisce la qualità dei prodotti (molti sono presidi Slow Food). Si può scegliere tra le pizze proposte, divise in pizze da quelle classiche a quelle con abbinamenti accattivanti.

Prima delle pizze ci concediamo due buonissimi crocchè ripieni di provola di Agerola. Eccezionali …

Crocche di patate ripieno di provola di Agerola
Crocchè di patate ripieno di provola di Agerola

Poi abbiamo gustato una margherita con pomodoro biologico passato, spolverata di parmigiano e pecorino, fior di latte di Agerola, basilico e olio Evo. Davvero una signora margherita…

La Margherita
Margherita

Dettaglio alveolaturaDettaglio alveolatura

Una Porcello con salsiccia di nero casertano, patate speziate cotte al forno, provola di Agerola, scaglie di parmigiano reggiano biologico di Vacca bianca modenese (presidio Slow food), basilico e Olio Evo. Una pizza spaziale, perfettamente equilibrata, profumata, gustosa.

Porcello
Porcello

Poi abbiamo voluto degustare un altro classico: la capricciosa.

la capricciosa
Capricciosa

Abbiamo trovato una pizza ben eseguita, con una lievimaturazione importante, curata in ogni dettaglio. Lo spicchio si mantiene fragrante e compatto. Si tratta di un impasto diretto ad alta idratazione realizzato con un farine di assoluta qualità. Il peso dei panetti a parer nostro si aggira sui 270 gr. Buona l’alveolatura. Il risultato è una pizza leggera che non appesantisce.

I condimenti del topping e delle farciture sono generosi. I prodotti usati sono eccellenti. Meraviglioso il pomodoro che abbiamo gustato sulla margherita e sulla capricciosa. 

Nota di merito per il servizio che abbiamo trovato preciso, professionale e veloce. Inoltre il personale è sempre sorridente e questa è una cosa importante. Giusto il rapporto qualità – prezzo. (margherita classica a € 4,50, marinara a € 4,00).

Il nostro parere:
- Impasto di tipo diretto
- Condimenti abbondanti e di grande qualità con tanti presidi Slow food
- Servizio veloce e cordiale
- Corretto rapporto qualità prezzo

Dobbiamo fare i complimenti ai due pizzaioli anima di Fronna D’Està: Alessandro Billi e Vittorio Passeggio, talentuosi e pieni di passione. La loro pizza è sicuramente di livello, ottimo, leggero e ben lavorato l’impasto, meravigliosi i prodotti usati per topping e farciture. La pizza qui ci ha sorpreso e torneremo a gustarne altre e a sperimentare altri abbinamenti. Il locale poi è centrale e semplicissimo da raggiungere. Il servizio è veloce e dinamico. Corretto il rapporto qualità – prezzo. Fronna d’Està è un locale assolutamente da non perdere. Piccola raccomandazione: visto che non è grandissimo ed è sempre molto frequentato vi conviene prenotare per evitare lunghe attese.
Segnate questo indirizzo in agenda, fateci un salto e ci darete ragione …. Parola dei Templari del Gusto !

 

Fronna D’Està
Piazza Mercato, n.7
Pomigliano D’Arco (Na)
Tel. 081 8844173
Visita la pagina Fb di Fronna D’Està

Pubblicato in Campania

Articoli di Tendenza

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search