Pane e derivati

Venerdì, 20 Luglio 2018 11:44

La Pignata. Ariano Irpino (Av)

Siamo tornati ad Ariano Irpino per provare nuovamente la pizza alla Pignata. E’ sempre piacevole venire da queste parti. Siamo in una zona dell’Irpinia che presenta davvero interessanti indirizzi e parecchie cose da segnalare al nostro pubblico.

Nella parte alta di Ariano c’è La Pignata, questo è in assoluto un luogo del buon bere e mangiare. Per noi rappresenta una certezza. Quando si viene qui non si sbaglia mai. E’ un ristorante di ottimo livello con una meravigliosa cucina del territorio sapientemente proposta e leggermente rivisitata ma anche la pizza come vedrete si conferma di ottima fattura. Una pizza che merita assolutamente, ma andiamo per gradi.
Parcheggiamo agevolmente a pochi metri dal locale, ci accomodiamo all’interno visto che la serata non presenta una temperatura mite e dopo qualche minuto di attesa ci accompagnano al nostro tavolo. Il personale è gentile e solerte e ci mette a nostro agio con Ezio Ventre perfetto padrone di casa.
 L’atmosfera è piacevole, è Sabato sera e pur essendo pieno il locale regala comunque la necessaria privacy ai commensali.
Da bere prendiamo una minerale ed una splendida belga (non siate maliziosi, parliamo di birra). Prendiamo una Moneuse, una belgian Ale non filtrata. Una birra artigianale pazzesca, strutturata ma nel contempo piacevole da bere (pure troppo), 8 gradi di puro piacere..

Moneuse, birra artigianale belga
Moneuse, birra artigianale belga

Intanto diamo un’occhiata al menù pizza, interessante e notiamo l’uso di prodotti prevalentente del territorio irpino. Ci sono una trentina di proposte e due categorie le pizze La Pignata (quelle più tradizionali) e le pizze denominate “speciali La Pignata”, con un tocco “gourmet”.
Noi prendiamo una diavola con caciocavallo con pomodoro, fiordilatte, salame piccante e caciocavallo podolico irpino. Buonissima, da notare poi come il caciocavallo messo in uscita venga sciolto al tavolo con un flambé fatto al momento. Uno spettacolo di un certo effetto, molto bello anche da vedere.

Diavola con caciocavallo
Diavola con caciocavallo

E una Simone Verdi nella categoria Pizze speciali con fiordilatte, fiori di zucca, mortadella e stracciatella. Una pizza semplicemente divina.

La pizza Simone Verdi
La pizza Simone Verdi

Abbiamo trovato un impasto di tipo diretto con una lievitazione di almeno 24/36 ore. Una pizza fatta con un impasto tradizionale perfettamente eseguito. Si presenta decisamente fragrante, la qual cosa ci porta a pensare che sia stata realizzata con una farina di tipo 0 o forse più probabilmente una farina di tipo 1. La pizza si presenta compatta al morso con un’idratazione non molto alta ma sicuramente superiore al 65 %. I panetti sono medi e gli ingredienti per la farcitura sono tutti di alta qualità ed abbondanti. Insomma una pizza decisamente appagante!

Il nostro parere:
- Impasto di tipo diretto
- Semplice ma vario menù delle pizze, da notare l’uso prevalente dei prodotti irpini
- Uso di ingredienti di ottima qualità per i topping e la farcitura delle pizze
- Non solo pizzeria ma ristorante di alto livello
- Servizio veloce e preciso

Dettaglio alveolatura
Dettaglio alveolatura

La Pignata si conferma per l’ennesima volta. Andare qui rappresenta una certezza. E’ una tappa irrinunciabile se siete ad Ariano e dintorni. Il ristorante propone una cucina eccellente con piatti del territorio nobilitati da un’ottima tecnica e con spunti di creatività pur restando ancorati alla tradizione irpina. Anche la pizza si conferma alla grande. Buona, fragrante, con un impasto perfettamente eseguito e altamente digeribile. I prodotti utilizzati sono di qualità.  Complimenti al pizzaiolo Antonio di Lauro che negli anni è riuscito a migliorarsi mantenendo sempre un livello altissimo. Insomma fate un salto qui alla Pignata anche per la pizza e ci darete ragione, garantiamo noi.


Ristorante La Pignata
Viale dei Tigli n.7
Ariano Irpino (Av)
Tel. 0825 87 25 71
Visita il sito web del ristorante La Pignata

Pubblicato in Campania
Mercoledì, 03 Gennaio 2018 12:55

Pizzeria Antovin. Airola (Bn)

Nel nostro viaggio per raccontarvi le pizzerie di qualità siamo stati ad Airola, centro dalla storia interessante e situato proprio di fronte al maestoso ed austero Monte Taburno che la guarda come un guardiano bonario. Qui c'è Antovin, dove trovate una pizza di tutto rispetto...

Nel nostro viaggio per raccontarvi le pizzerie di qualità siamo stati ad Airola, centro dalla storia interessante e situato proprio di fronte al maestoso ed austero Monte Taburno che la guarda come un guardiano bonario.

Uno degli indirizzi sicuramente da tenere in agenda in Valle Caudina si trova proprio qui e parliamo di Antovin. Per noi non è una novità, ci siamo stati già in passato più volte, l’ultima più o meno un anno fa. Ma noi Templari del Gusto siamo così, siamo la voce della gente e la gente vuole capire, vuole certezze, quindi a distanza di tempo abbiamo deciso di tornare, di riprovare, di gustare di nuovo, di cogliere le evoluzioni, i cambiamenti e cercare eventuali conferme del buono che abbiamo già appurato.
Così siamo tornati in questa pizzeria per gustare nuovamente la pizza di Alessandro Tirino. Ma andiamo per ordine.
Antovin si raggiunge facilmente e cosa importante dispone di un comodo parcheggio così si sta tranquilli con l’auto. Ci accomodiamo, il locale dispone di due belle sale grandi con arredi moderni ed ha anche un dehor esterno (che d’Estate o comunque nei mesi più caldi è un valore aggiunto).

L’accoglienza è cordiale. Ci offrono delle zeppoline calde calde, (graditissimo e stuzzicante omaggio che fanno ai clienti). Intanto consultiamo il menù pizza, (con le pizze innovative, le tradizionali, i ripieni, le pizze fritte e quelle dessert), è davvero ben studiato con poco più di trenta proposte.

Noi abbiamo gustato una Modenese IGP con mozzarella fior di latte del Taburno, olio EVO, salsiccia rossa di Castelpoto , rucola fresca, scaglie di grana e riduzione di aceto balsamico di Modena IGP. Ottima.

La Modenese IGP
La Modenese IGP

Una Contadina con mozzarella fior di latte del Taburno, Olio EVO, porchetta locale e patate al forno speziate al rosamarino. Un vero trionfo dei sapori contadini locali e che profumo! Buonissima…

La Contadina
La Contadina

E una Antovin 2 con pomodoro San Marzano DOP, mozzarella fior di latte del Taburno, Olio EVO, scamorza affumicata del partenio, funghi porcini del Matese e salsiccia fresca artigianale.

Antovin 2
Antovin 2

Ci siamo poi lasciati tentare dalla specialità di casa la Pizzeppola una goduriosa invenzione di Alessandro Tirino, in pratica è un po’ zeppola e un po’ pizza con il cornicione ripieno di crema pasticcera, e poi in uscita dal forno, viene farcita con un trionfo di crema pasticcera e amarene. Una bontà che si trova sul menù in ogni periodo dell’anno. Da applausi !

La Pizzeppola
La Pizzeppola

Abbiamo trovato un impasto sicuramente di tipo diretto, Alessandro Tirino sa il fatto suo, ma una delle cose che di lui ci piace di più è l’umiltà. Abbiamo riscontrato nell’impasto delle pizze un’ottima fragranza, questo perché probabilmente il pizzaiolo usa un blend di farine fra la 0 e la 00. Il resto lo fa la maestria nella lavorazione dell’impasto. La pizza si presenta con il disco ben steso, con un diametro leggermente più ampio del piatto, i condimenti per il topping sono abbondanti e di qualità, con tanti presidi slow food e materie prime a Km zero.

Il nostro parere:
Impasto di tipo diretto
• Uso di materie prime di livello e prodotti del territorio di ottima qualità
• Servizio rapido, cortese e puntuale
• Ottimo rapporto qualità – prezzo
• Pizzeppola dessert TOP

Antovin ad Airola si conferma alla grande ed é pronta ad entrare nella guida “Templare” alle pizzerie di qualità. Qui trovate una pizza fatta con passione e amore. Alessandro Tirino è davvero bravo, da qualche anno poi ha cominciato una particolare ricerca sui grani autoctoni e antichi, stabilendo un significativo rapporto con Slow food. Da notare come in alcuni giorni sia possibile provare l’impasto ai cereali antichi.

Inoltre Antovin propone la pizza “gluten free” per gli intolleranti al glutine. Ah dimenticavamo di dirvi che oltre ad essere pizzeria è anche un buon ristorante. Da rimarcare la cortesia, la gentilezza del personale, veloce ed efficiente e un conto che non farà piangere il vostro portafogli. Anzi ! Abbiamo trovato un ottimo rapporto qualità prezzo.
Nota di merito per la Pizzeppola… è una libidine. Serve altro? Fateci un salto.


Antovin
Via Caudisi, n. 11
Airola (Bn)
Tel. 333 433 4774
Visita il sito web di Antovin

Pubblicato in Campania
Pagina 3 di 3

Articoli di Tendenza

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search