Venerdì, 24 Dicembre 2021 08:55

Minestra maritata

La minestra maritata è un meraviglioso piatto campano della tradizione tipico della stagione fredda. Per tradizione in molte case la si prepara spesso anche nel pranzo di Santo Stefano. E’ una sorta di minestra chiamata “maritata” perché le verdure, la carne e il brodo si “sposano”, “maritano” appunto creando una sinfonia di sapori e gusto inimitabili che riporta alla tradizione contadina e al passato.
Carmela Masi, nota su IG come melinaincucina ci propone la ricetta tramandatale dalla cara nonna Ada.
Da non perdere, ecco come si prepara….  

  • Minestra maritata, ricetta di nonna Ada -

Ingredienti per 4 persone:

- 500 gr di corazza o muscolo
- 300 gr di gallinella di maiale
- 2 costine
- 2 salsicce
-1 cotica
-1 “noglia” di maiale (salsiccia di ventre)
-1 cotica
1/2 gallina
- verdure miste -5 fasci di scaroline,5 di bietoline, 5 di cicorietta, 3 fasci di torzelle, 3 di broccoli neri, 3 di borragine, 1/2 cavolo verza
- 2 cipolle (grandezza media)
- 2 carote
- 2 coste di sedano
- Q.b. di passata di pomodoro
- Sale q.b.
- Parmigiano grattugiato q.b.
- 1 rametto di maggiorana q.b.
- Scorzette di parmigiano pulite q.b.

Procedimento:

La prima cosa da fare è preparare i due brodi. Se si usano la cotica e la noglia, è necessario farle bollire in un pentolino, cambiando l’acqua due volte. A questo punto, per preparare i brodi, mettere la carne maiale, le salsicce, la cotica e la noglia in una pentola e quella di pollo in un’altra. In entrambe le pentole aggiungere acqua, sedano, carota, cipolla e salsa di pomodoro, coprire e far cuocere due ore circa a fiamma media e poi salare. Nel brodo di pollo aggiungere il rametto di maggiorana per insaporire maggiormente. A questo punto, scaldare separatamente tutte le verdure per pochi minuti, scolarle e tenerle da parte. Filtrare i due brodi e farli riposare, una volta freddi, in frigo. Il giorno seguente sgrassare, se necessario, il brodo di carne, poi unirlo a quello di pollo e alle verdure in una sola pentola, aggiungere le scorzette di parmigiano e i pezzi di carne. Riscaldare bene il tutto. Impiattare e spolverare con il parmigiano.

Il consiglio: Per mantenere il colore acceso delle verdure, dopo averle scaldate, tuffatele in acqua e ghiaccio e strizzatele velocemente.

N.B. La nonna Ada per renderla più gustosa preparava un battuto di lardo e aglio e lo aggiungeva alla minestra.

Si è vero il procedimento è un po’ laborioso ma ne vale davvero la pena…

Segui il profilo Instagram di Melinaincucina

Pubblicato in Primi

Da quando abbiamo scoperto lo chef Carmine Farina di ArteGusto Ristorante a Bellizzi, ci siamo innamorati delle sue proposte e dei suoi piatti. Di tanto in tanto ti regaliamo qualcuna delle sue ricette. Questo piatto ad esempio è spettacolare si tratta della pasta mista con cremoso di patate, cozze e pecorino profumato al limone. Pensi sia difficile farla a casa? Assolutamente no. Provare per credere…..

Ricetta per 4 persone:

- 350 gr di pasta mischiata
- 600 gr di cozze
- 3 patate di media grandezza
- Pecorino di ottima fattura
- Olio extravergine
- Pepe
- 1 limone
- Aglio
- Basilico
- Gambi di prezzemolo

Procedimento:

Pelare le patate e farle cuocere in un fondo con olio uno spicchio di aglio e un po’ di pepe, aggiungere un po’ di brodo vegetale (leggero) preparato precedentemente e portarle a cottura.

Nel frattempo pulire le cozze e farle aprire in un tegame con olio, aglio, i gambi di prezzemolo e il pepe. Appena si saranno aperte le cozze, sgusciarle e tenerle da parte. Il guazzetto che si sarà creato va filtrato e aggiunto alle patate che avete cotto precedentemente.

Portare a bollore il brodetto con le patate e l’acqua delle cozze e calare la pasta direttamente dentro, portare a cottura al dente aiutandovi con il resto del brodo vegetale che aggiungerete mano a mano come se fosse un risotto.

A cottura ultimata e quando si avrà una consistenza bella cremosa, aggiungete le cozze che avevate messo da parte, il pecorino grattugiato, un po’ di pepe, la scorza di limone grattugiata è un po’ di basilico spezzettato. Mantecate, fate riposare 2 minuti lontano dal fuoco ed impiattate il tutto. Buon appetito…

 

ArteGusto Ristorante
Via Roma n. 376
Bellizzi (Sa)
Tel. 0828 354629
Visita la pagina Fb di ArteGusto

Pubblicato in Primi
Giovedì, 02 Dicembre 2021 09:18

Candele alla genovese di tonno con le olive

Non si può resistere davanti a queste candele alla genovese di tonno con le olive, una meravigliosa sinfonia di profumi e di gusto. Ecco la ricetta della bravissima Carmela Masi, famosa su Instagram come Melinaincucina, nostra cara amica e follower. E’ davvero una ricetta semplicissima, prova a farla a casa …..

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr di pasta (candele o ziti)

Per il condimento:

- 6 cipollotti bianchi o cipolle ramate piccole
- Olio evo q.b.
- Sale q.b.
- Pepe q.b.
- 15 olive itrane denocciolate
- 1 cucchiaio di capperi dissalati piccoli
- 200 gr di tonno sgocciolato
- 1 mazzetto di prezzemolo tritato finemente
- 1 cucchiaio di pecorino grattugiato

Per decorare:

Qualche foglia di prezzemolo o di basilico

Procedimento:

Portare a bollore l’acqua per la cottura della pasta. Tagliare a fettine le cipolle e metterle a stufare in una padella con olio evo, se occorre aggiungere un mestolo di acqua calda per evitare che le cipolle friggano regolare di sale e pepe. Le cipolle devono stufare e rimanere morbide, per questo ci vorranno una ventina di minuti se abbiamo usato le cipolle ramate, una quindicina di minuti nel caso dei cipollotti freschi. 
Intanto calare la pasta e salare l’acqua; in un’altra padella ampia mettere un filo di olio evo, le olive e i capperi e far sfrigolare a fiamma bassa. Poi aggiungere un mestolo di acqua calda, il tonno sminuzzato e le cipolle ridotte quasi a crema. Scolare la pasta tre minuti prima del tempo di cottura, versare la pasta nella padella e ultimare la cottura nel condimento.
Aggiungere il prezzemolo sminuzzato, mantecare bene, aggiungere un bel cucchiaio di pecorino e continuare a mantecare. Infine impiattare.
Mettere un filo di olio a crudo, una macinata di pepe, decorare con foglioline di basilico e prezzemolo. È consentita (anzi è d’obbligo) “la scarpetta”.

 

Segui il profilo Instagram di Melinaincucina

Pubblicato in Primi
Lunedì, 29 Novembre 2021 22:32

Spaghetti con porcini e nocciole

Ti proponiamo un primo piatto davvero delizioso della bravissima Carmela Masi, famosa su Instagram come Melinaincuina, nostra cara amica e follower. Sono gli spaghetti del Partenio con porcini e nocciole. Un primo piatto di stagione che ti conquisterà. Occhio alla ricetta …..

Ingredienti per 4 persone:

- 350 gr. di spaghetti XXL

Per preparare il condimento:

- Olio evo q.b.
- Uno spicchio d’aglio schiacciato
- Sale q.b.
- Prezzemolo tritato q.b.
- Peperoncino q.b.
- 300 gr di funghi porcini
- 100 gr di nocciole tritate

Per decorare:

- Fiori eduli
- 5/6 nocciole intere

Procedimento:

Portare a bollore l’acqua per la cottura della pasta. In un’ampia padella poi, soffriggere l’aglio e il peperoncino in olio evo, appena l’aglio si è dorato eliminarlo e aggiungere i funghi puliti e tagliati non troppo sottili. Salare e far cuocere per cinque minuti a fiamma media.
Aggiungere un mestolino di acqua calda.
Intanto salare l’acqua e calare la pasta. Far cuocere i funghi ancora per 5 minuti e aggiungere le nocciole tritate.
Scolare gli spaghetti 3/4 minuti prima della cottura, versarli nella padella e terminare la cottura nel condimento, mantecare bene, (se occorre aggiungere un poco di acqua di cottura della pasta), spolverare con prezzemolo tritato. Impiattare e servire. Il piatto è pronto!

 

Segui il profilo Instagram di Melinaincucina

Pubblicato in Primi
Mercoledì, 24 Novembre 2021 13:53

Spaghetti "Bellezze di mare" di Salvo

Ti proponiamo un bellissimo piatto di Salvo Terruso, il famoso Pastaio Matto dei social. Salvo ha ribattezzato questo piatto “Biddizzi ri Mari” (Bellezze di Mare), è un primo piatto de Il Pastaio Matto, dove i polipetti, i gamberetti ed i totani insieme creano una vera sinfonia di sapore. Provare per credere. Ecco la ricetta:  

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 gr. Spaghetti (Salvo ha usato Pasta di Martino)
  • Olio Evo q.b.
  • 2 Spicchi di Aglio
  • Peperoncino intero
  • Prezzemolo q.b.
  • 200 gr di pomodorini ciliegino
  • 200 gr di polipetti
  • 100 gr di gamberetti
  • 100 gr di totani
  • 125 ml di vino bianco (Salvo ha usato il Catarratto)
  • Una punta di cucchiaino di curcuma

Procedimento:

In una padella aggiungete l’olio extravergine d’oliva, l’aglio, il peperoncino ed il prezzemolo.

Accendete il fuoco a fiamma moderata e quando l’olio ha dorato l’aglio, unite i pomodorini tagliati.

Lasciare cuocere per 2/3 minuti, il tempo che i pomodini appassiscano e cuociano un pò, quindi unite i polipetti, i gamberi ed i totani tagliati a pezzetti, precedentemente ben puliti e lavati.

Cuocere per circa 15 minuti a fiamma moderata, quindi aggiungere il vino.

Dopo circa 5 minuti e quando il vino ha reso ancor di più saporito il condimento, aggiungere una punta di cucchiaino di curcuma. Portate ad ebollizione l’acqua, salate, quindi calate la pasta, facendo una precottura di circa 5 minuti.

Trasferite la pasta nella padella, quindi ultimate cottura aiutandovi con mestoli di acqua della pasta, mi raccomando non fate asciugare il tutto. Nella parte finale, mantecate creando una cremina super gustosa. Dopo aver decorato il piatto con il rimanente condimento e con il trito di prezzemolo fresco, servite il piatto ben caldo! Buon appetito, e come dice il Pastaio Matto: “Mancìa e liccati u piattu” (Mangia e leccati il piatto).


Visita il profilo Instagram di Salvo Terruso – Il Pastaio Matto

Pubblicato in Primi

Ti proponiamo un primo piatto spettacolare e gustoso di Carmela Masi, la nostra appassionata follower e cara amica, famosa su IG come melinaincucina. Si tratta delle pappardelle con i funghi cardoncelli, pomodori San Marzano pelati e peperoni rossi. Ti garantiamo che sono fantastiche. Ecco la ricetta per farle a casa….

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr di pappardelle

Per preparare il sugo:

- Olio evo q.b.
- Uno spicchio d’aglio schiacciato
- Sale q.b.
- Prezzemolo q.b.
- Peperoncino q.b.
- 1/2 peperone rosso, tagliato a julienne
- 300 gr di funghi cardoncelli
- 200 gr di pomodori san Marzano pelati

Procedimento:

Portare a bollore l’acqua per la cottura della pasta. Intanto, in un’ampia padella, soffriggere l’aglio schiacciato e un pezzetto di peperoncino, in olio evo. Appena l’aglio si dora, eliminarlo e aggiungere i funghi, tagliati grossolanamente. Mescolare, salare e far rosolare a fiamma media. Aggiungere, dopo poco, i peperoni a julienne e, infine, i pomodori pelati. Aggiustare di sale e far cuocere per una decina di minuti. Se occorre, aggiungere qualche cucchiaio di acqua calda. Calare la pasta, dopo 5 minuti di cottura, scolarla e mantecare nella padella con il sugo per 2 – 3 minuti, aggiungere prezzemolo tritato in abbondanza.
Il sugo lo merita, come sempre è consentita la scarpetta, anzi è d’obbligo.

Segui il profilo Instagram di Melinaincucina

Pubblicato in Primi
Lunedì, 08 Novembre 2021 19:17

Spaghetti alla puttanesca di baccalà

Gli spaghetti alla puttanesca di baccalà sono un primo piatto gustoso e semplice da fare. Ideale quando vuoi preparare un bel primo piatto strutturato e saporito ma non hai molto tempo a disposizione. Ti proponiamo la ricetta di Carmela Masi una food blogger bravissima e nostra casa follower, nota su IG come melinaincucina. Questi spaghetti sono meravigliosi. Pochi passaggi da rispettare per un risultato garantito. Prova a farli….

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr di spaghetti

Per il sugo alla puttanesca:

- olio evo q.b.
- uno spicchio d’aglio
- sale q.b.
- prezzemolo q.b.
- basilico q.b.
- peperoncino q.b.
- origano q.b.
- 100 gr di olive nere itrane denocciolate
- 25 gr di capperi dissalati
- 400 gr di pomodori datterini (o pomodori pelati)
- 200 gr di baccalà dissalato

Procedimento:

In una padella ampia, mettere a rosolare leggermente olio, aglio, capperi e olive e - se si preferisce - un po’ di peperoncino.
Aggiungere i pomodorini tagliati (o i pelati) e schiacchiarli con una forchetta. Amalgamare il tutto e far cuocere per circa 10 minuti a fuoco medio. Aggiungere al sugo il baccalà (ammollato e deliscato) e l’origano e lasciare andare sempre a fuoco medio; intanto cuocere la pasta in acqua salata, scolandola tre minuti prima della cottura indicata sulla confezione. Raccomando di togliere l’aglio dal sugo una volta cotto.
Versare gli spaghetti nella padella con il sugo e far saltare per due o tre minuti, dopo aver spezzettato il baccalà con una forchetta.
Quando la pasta è ben mantecata, aggiungere abbondante prezzemolo tritato. Infine, impiattare e decorare a piacimento, anche con una bella foglia di basilico. Mi raccomando, la scarpetta finale è d’obbligo.

 

Segui il profilo Instagram di Melinaincucina

Pubblicato in Primi

Ti proponiamo la ricetta di un fantastico primo piatto che abbiamo gustato tempo fa da Bocca di Bacco a Cimitile, sono i fusilli napoletani con ragù bianco, porcini, pesto di basilico e crema di mozzarella.
Piato ideale per chi vuole provare un’alternativa al classico ragù. Qui il ragù è bianco e si accompagna ai funghi porcini belli profumati e gustosi.
E’ davvero sorprendente l’equilibrio tra il ragù (in questo caso di frisona) e i porcini, accompagnati dalla delicatezza della spuma di mozzarella, a chiudere il tutto gocce di pesto di basilico bio per un piatto meraviglioso. Provare per credere. Ecco la ricetta ….

Ingredienti per 4 persone:

- 400 gr di fusilli napoletani
- 250 gr di macinato di vitello (frisona o chianina)
- 150 gr di funghi porcini
- Olio evo q.b.
- Sale e pepe q.b.
- Vino bianco secco (mezzo bicchiere)
- Sedano q.b.
- Carota q.b.
- Mezza cipolla (o uno scalogno a seconda dei gusti)
- Pesto di basilico bio (qualche cucchiaio)

Per la spuma di mozzarella

- 100 gr di mozzarella
- Poco meno di mezzo bicchiere di latte

Procedimento:

Prepariamo la crema di mozzarella. Tagliamo la mozzarella a dadini e frulliamoli con il latte fino ad ottenere una crema omogenea. Teniamola al fresco da parte, ci servirà alla fine.

Puliamo per bene i funghi porcini con un canovaccio umido e un coltello. Intanto prepariamo un battuto di cipolla (o scalogno), sedano e carota e facciamo rosolare il tutto in una padella con un filo di olio Evo.
Il trito dovrà rosolare ma attenzione a non farlo bruciare.
Dopo un po’ aggiungiamo la carne macinata, alziamo la fiamma.
Mescoliamo bene e facciamo rosolare la carne per almeno 10 minuti. Sfumiamo con il vino bianco e aggiungiamo i porcini tagliati a fettine sottili, continuando la cottura per altri 10 minuti. Aggiustiamo di sale e pepe fino ad ultimare la cottura.
Intanto cuociamo la pasta.
Quando sarà al dente, trasferiamo e mantechiamo la pasta nel nostro ragù bianco ai porcini.
Impiattiamo con la spuma di mozzarella e qualche goccia di pesto di basilico. Il piatto è pronto.

 

Bocca di Bacco
Via Croce n.15
Cimitile (Na)
Tel. 320 888 1306
Visita il sito web di Bocca di Bacco a Cimitile

Pubblicato in Primi
Martedì, 26 Ottobre 2021 13:39

Spaghetti alle vongole di Salvo Terruso

Ti proponiamo un fantastico primo piatto, una rivisitazione di Salvo Terruso, il famoso Pastaio Matto dei social, di un piatto della tradizione: gli spaghetti alle vongole. Ribattezzato da Salvo la “Vongolota ubriaca”, questo primo de il Pastaio Matto è un piatto rivisitato, che nasce negli anni ‘60 nella Taverna di Nonno Pippinu nella splendida Monreale, cittadina poco distante da Palermo. Prova a fare questi cemosi e invitanti spaghetti. Ecco la ricetta….

Ingredienti per 2 persone:

- 200 gr. Spaghetti (pasta di Martino)
- 500 gr. di vongole 
- Olio Evo q.b.
- 2 Spicchi di Aglio
- 1 Peperoncino
- Prezzemolo
- Un calice di Vino bianco
Per la crema di Patata:
- 1 Patata
- Prezzemolo q.b.
- Olio Evo

Procedimento:

Se utilizzate le Vongole veraci, fatele spurgare per 12 ore in acqua fredda e sale. Trascorso il tempo necessario, scolatele e ripassatele di nuovo sempre con dell’acqua fredda.
Picchiettate le conchiglie su un piano per accertarvi che non ci sia più sabbia. In una padella aggiungete l’olio extravergine d’oliva, l’aglio, il peperoncino ed il prezzemolo.
Accendete il fuoco a fiamma moderata e quando l’aglio è dorato, unite le vongole, quindi mettete il coperchio. Lasciate aprire le vongole.
Aggiungete il vino, quindi lasciate insaporire e fate evaporare il vino.
A questo punto sgusciate le vongole tenendone da parte qualcuna col guscio. Serviranno per decorare i piatti. Intanto cuocete la patata in un pentolino con dell’acqua.

Cotta la patata, tagliarla a pezzettini. Per ottenere una bella crema, frullate con il minipimer la patata con l’olio evo ed il prezzemolo.
Portate ad ebollizione l’acqua, salate, quindi calate la pasta, facendo una precottura di circa 3 minuti.
Trasferite la pasta nella padella, quindi aggiungete la crema di patate, fate il resto della cottura aiutandovi con mestoli di acqua della pasta, mi raccomando non fate asciugare il tutto.
Nella parte finale, aggiungete le vongole, mantecate creando una cremina super gustosa.

Dopo aver decorato il piatto con le rimanenti vongole e con il trito di prezzemolo fresco e peperoncino, servite il piatto ben caldo!
Buon appetito, e come dice il Pastaio Matto: “Mancìa e liccati u piattu” (Mangia e leccati il piatto).

 

Visita il profilo instagram di Salvo Terruso – Il Pastaio Matto

Pubblicato in Primi

Ecco la ricetta di un meraviglioso primo piatto che abbiamo gustato tempo fa da Bocca di Bacco a Cimitile. Sono le pappardelle con crema di caciocavallo, funghi porcini e pesto bio. Prova a farle, te ne innamorerai…

Ingredienti per 4 persone:

400 gr di pappardelle
300 gr di funghi porcini freschi
1 spicchio di aglio
Olio Evo q.b.
1 bicchiere di vino bianco
Sale q.b.
Pepe q.b.
200 gr di caciocavallo
150 ml di panna da cucina
150 ml di latte
Pesto bio q.b.

Procedimento:

Prima operazione da fare è pulire bene i funghi porcini, e tagliarli a fettine sottili. Mettiamo in una padella due cucchiai abbondanti di olio e l’aglio schiacciato. Togliamolo quando avrà finito il suo compito e sarà dorato. A questo punto mettiamo in padella i porcini a fettine e facciamo cuocere girando di tanto in tanto per una decina di minuti. Trascorso questo tempo, irroriamo con il vino bianco, facciamo evaporare il vino e aggiungiamo un pizzico di sale. Continuiamo la cottura ancora per un’altra decina di minuti.
Mentre i nostri porcini cuociono, facciamo la crema di caciocavallo. In un pentolino scaldiamo il latte e la panna da cucina a fuoco molto lento, quando stanno quasi per bollire aggiungiamo il caciocavallo tagliato a cubetti. Piano piano il formaggio comincerà a sciogliersi, a questo punto spegniamo la fiamma e continuiamo a mescolare fino a che la crema non sia bella densa. Mettiamo anche un pizzico di pepe.
A questo punto caliamo la pasta in abbondante acqua salata, quando sarà al dente terminiamo la cottura nella padella con i porcini e mantechiamo con un cucchiaio di acqua di cottura. Impiattiamo le nostre pappardelle ai porcini e completiamo con qualche cucchiaio di crema di caciocavallo e qualche cucchiaio di pesto. Il piatto è pronto. Ti garantiamo che il profumo e il sapore sono meravigliosi …..

 

Bocca di Bacco
Via Croce n.15
Cimitile (Na)
Tel. 320 888 1306
Visita il sito web di Bocca di Bacco a Cimitile

Pubblicato in Primi
Pagina 1 di 11

nasce con una finalità ben precisa: proporsi come un nuovo modo di raccontare il food, dinamico, creativo, accattivante, fuori dai soliti schemi.

Search