Home / In Evidenza / Trippa alla Parmigiana (Trìpa à la pramzsana)

- Ricetta dello chef Daniele Persegani

Trippa alla Parmigiana
Trippa alla Parmigiana

Trippa alla Parmigiana (Trìpa à la pramzsana)

- Ricetta dello chef Daniele Persegani

Pin It

Questa è una ricetta del famoso e bravissimo chef Daniele Persegani, anche noto volto televisivo. La trippa alla Parmigiana è un piatto della tradizione contadina, fatto di ingredienti poveri ma che non penalizzano profumi e sapori. Si possono trovare due versioni della trippa alla Parmigiana, una “liscia” ed una con l’aggiunta di fagioli borlotti che la rendono un piatto unico sia dal punto di vista del gusto che da quello nutrizionale. Ancora oggi la si può trovare nelle osterie e trattorie tipiche della zona Parmense dalla “bassa” alla collina.

Questa versione che Daniele Persegani ci propone è con i fagioli borlotti. Vediamo come si prepara.

 

Ingredienti per 10 persone:

  • Trippa bovina: 1,5 Kg
  • Carote: 150 gr.
  • Sedano 100 gr.
  • Cipolle 200 gr.
  • Grasso pesto: 50 gr.
  • Olio d’oliva: 50 gr.
  • Fagioli borlotti: 200 gr.
  • Pomodoro concentrato: 70 gr.
  • Parmigiano reggiano 150 gr.
  • Un bicchiere di vino bianco (Malvasia)
  • Alloro, Rosmarino, Salvia: un rametto
  • Sale e pepe: q.b.

 

Procedimento:

Lessare la trippa in acqua bollente salata e leggermente acidulata con aceto bianco. Una volta fredda tagliarla a julienne, preparare il trito di sedano carote e cipolle. In una rondeau scaldare l’olio ed il grasso pesto, e soffriggere il trito, unire la trippa e dopo una breve rosolatura bagnare con il malvasia. Aggiungere il concentrato sciolto in acqua e regolare di sale e pepe. Cuocere a fuoco lento per circa un ora, aggiungere i borlotti cotti e proseguire la cottura lenta per un’altra oretta. Servire cospargendo di parmigiano abbondante, e buon appetito !

 

Tempo di preparazione

30’ + 2 h cottura

 

Abbinamento vino: 

Si consiglia un Rosso delle Colline di Parma dal sapore bilanciato di barbera e bonarda con note fruttate e aspre della frutta acerba, sgrassano la bocca e ben si sposano a piatti ed intingoli come la trippa. Temperatura di servizio 18°C.

 



Loading Facebook Comments ...

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi