Home / Senza categoria / Timballetto di “menesta sciatizza” in pasta di pane

- Ricetta dello chef Mauro Reda. Ristorante “La Corte dei Filangieri”, Candida (Av)

Timballetto di “menesta sciatizza” in pasta di pane.
Timballetto di “menesta sciatizza” in pasta di pane.

Timballetto di “menesta sciatizza” in pasta di pane

- Ricetta dello chef Mauro Reda. Ristorante “La Corte dei Filangieri”, Candida (Av)

- Ricetta dello chef Mauro Reda. Ristorante “La Corte dei Filangieri”, Candida (Av)

38 Visite

Pin It

45044_323003081139394_669048766_n603271_323003171139385_793461716_n

Per l’impasto è possibile anche utilizzare la pasta per pane o pizza che siamo soliti fare o comprare. Scarola, borragine e “cardilli” (spero tanto che li troviate! altrimenti sostituiteli con la cicoria) vanno messi nella stessa quantità mentre di cerfogli un mazzetto basta per profumare l’acqua. Con le verdure siamo sempre andati ad occhio, metro che si è sempre rivelato perfetto. Meglio utilizzare alici salate così la pizza risulta più gustosa. E per quanto riguarda l’olio, abbondate!

Ingredienti (per 10 timballi):

Per la pasta

– 500 gr di farina
– 270 ml di acqua calda
– 2 cucchiaini di olio d’oliva 
– 10 g di sale
– 1/2 cubetto di lievito di birra
– 1 cucchiaino di zucchero

Per il ripieno

– Scarola q.b.
– Borragine q.b.
– Cardilli selvatici (o cicoria)
– 1 mazzetto di cerfoglio
– 6 alici sottosale (o 12 filetti di alici sotto’olio)
– 3 cipollotti tagliati a fettine
– olio d’oliva (abbondante )
– sale q.b.

Procedimento

Prepariamo la pasta. Sciogliamo il lievito in una parte dell’acqua insieme a un cucchiaino di zucchero. Lo aggiungiamo alla farina e mescoliamo. Quindi uniamo l’olio, l’acqua rimanente e il sale e impastiamo finché non si sarà formata la palla che lasceremo lievitare coperta da un panno umido o un sacchetto di plastica per alimenti, fino al raddoppio di volume, circa un’ora e mezza.

Prepariamo il ripieno. Laviamo bene le verdure. Cuociamole in acqua bollente salata (circa 15-20′), scoliamole, lasciamole raffreddare quindi strizziamole bene per eliminare l’acqua in eccesso e tagliamola grossolanamente. In una larga padella scaldiamo l’olio, aggiungiamo i cipollotti e cuociamo finché non saranno teneri. Uniamo le alici e cuociamo finché non saranno dissolte. Aggiungiamo le verdure, mescoliamo, lasciamo riposare per qualche minuto, aggiustiamo di sale. Lasciamo raffreddare.
Stendiamo la pasta, tagliamo dei quadratini di circa 10 cm, li poniamo negli stampini di alluminio da forno, sistemiamo dentro il ripieno alto almeno 4 cm. Chiudiamo i bordi a mo’ di caramella e sigilliamo premendo con una forchetta. Inforniamo a 220° per circa 20′ (io ho usato il forno a gas) o comunque fino a doratura.
Non ci resta che godere di questo piatto tipico irpino.
Un consiglio: gustarlo caldo e, dopo averlo tagliato a metà , cospargere la verdura con un filo di olio ravece.

La curiosità.

La Pizza di “menesta sciatizza” o pizza con l’Erba, in dialetto A Pizza co’ l’Ereva, appartiene alla tradizione Irpina. La “sciatizza” è caratterizzata dalla presenza di quattro erbe, cioè verdure: scarola, borragine, “cardilli” selvatici e cerfogli a cui bisogna aggiungere alici e cipollotti.

Il sapore? Descriverlo è difficile, bisogna provarla per apprezzarne la tipicità e la bontà. 

Visita il sito del ristorante La Corte dei Filangieri.

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi