Home / Ricette / Primi Piatti / Paccheri di Gragnano, con porcini, guanciale di Cinta senese e radicchio trevigiano

- Ricetta dello chef Antonio Esposito. La Grotta Osteria e Vineria. Casalnuovo (Na)

Paccheri di Gragnano, con porcini, guanciale di Cinta senese e radicchio trevigiano
Paccheri di Gragnano, con porcini, guanciale di Cinta senese e radicchio trevigiano

Paccheri di Gragnano, con porcini, guanciale di Cinta senese e radicchio trevigiano

- Ricetta dello chef Antonio Esposito. La Grotta Osteria e Vineria. Casalnuovo (Na)

Pin It

Il bravissimo chef Antonio Esposito ci propone questo fantastico primo piatto che abbina il sapore fantastico dei porcini al guanciale e al radicchio trevigiano. Scopriamo come si prepara….

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 gr. di paccheri di Gragnano
  • 300 gr. di funghi porcini
  • 200 gr. di guanciale di Cinta senese
  • 1 radicchio trevigiano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 scalogno
  • 100 gr. di parmigiano grattugiato
  • Sale e pepe q.b.

 

Procedimento:

Lavate accuratamente i porcini, se è possibile evitate di mettere il fungo a contatto con l’acqua diretta perché assorbendola si gonfierebbe perdendo di consistenza e sapore, si potrebbe usare un canovaccio bianco di cotone, bagnato e strizzato.

Tagliateli a tocchetti avendo cura di eliminare la parte finale del gambo.

In una padella antiaderente a fuoco lento fate soffriggere uno spicchio d’aglio in un filo d’olio evo, appena dorato eliminate l’aglio e aggiungete i funghi tagliati, coprite la padella e rigirate di tanto in tanto, a cottura ultimata insaporite di sale e pepe e mettete da parte.

Lessate la pasta in abbondante acqua salata. Tagliate il guanciale a julienne e tritate il radicchio precedentemente lavato e pulito. Tritate lo scalogno e fatelo soffriggere a fiamma bassa in una padella antiaderente abbastanza capiente, perché dopo ci salterete la pasta, con un filo d’olio evo, aggiungete il guanciale e dopo qualche secondo pure i porcini.

Scolate la pasta al dente e passatela in padella a fiamma alta saltatela di continuo aggiungete un mestolo di acqua di cottura e mantecate con il parmigiano e metà del radicchio trevigiano tritato. Servite in piatti piani con il restante radicchio un filo di olio evo e se gradite un pò di prezzemolo tritato.

 

N.B. La curiosità:

Alcuni studi dimostrano che tra le varie sostanze benefiche presenti nel radicchio rosso spiccano l’inulina , una fibra solubile, presente sopratutto nella radice che sarebbe in grado di ridurre i rischi di tumore intestinale ; ed il tannino sostanza con funzioni astringenti disinfettanti e antibiotiche. La sua virtù principale è quella di avere effetti depurativi, questo perché contiene moltissima acqua. E’ disintossicante per il fegato, e facilita la digestione. Previene le malattie cardiovascolari. Insomma un piccolo toccasana!

 

La Grotta Osteria Vineria

Corso Umberto I n. 176

Casalnuovo (Na)

Tel. 081 522 47 18



Loading Facebook Comments ...

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi