Home / Cucine Templari / Cucine Regionali / Cucina nel Lazio / La Cantina di Ciccillo. Gaeta (Lt)

- Nel cuore della Gaeta Medievale una tappa da non perdere

La Cantina di Ciccillo. Gaeta (Lt) - Ingresso
La Cantina di Ciccillo. Gaeta (Lt) - Ingresso

La Cantina di Ciccillo. Gaeta (Lt)

- Nel cuore della Gaeta Medievale una tappa da non perdere

Pin It

Siamo nella splendida Gaeta e trascorriamo la serata a spasso tra lungomare e centro storico, visto che si è fatta quasi ora di cena decidiamo di rimanere in zona e scegliamo di fermarci alla Cantina di Ciccillo, posticino che avevo adocchiato da un pò e che mi ero appuntato in agenda. E’ il momento di andarci. Abbiamo prenotato per tempo il nostro tavolo per quattro. Arriviamo intorno alle 20.30. Siamo nel cuore della Gaeta medievale in un caratteristico vicoletto che si trova proprio tra la cattedrale (quasi sotto il campanile) e il lungomare. Veniamo accolti con garbo e ci accompagnano al nostro tavolo.

La Cantina di Ciccillo - Particolare sala interna

La Cantina di Ciccillo – Particolare sala interna

Il locale dentro è davvero notevole, Salvatore Vagnati ci mostra la struttura e la particolarità della cantina (la parte più antica) costruita all’interno di mura medievali e addirittura sopra una’antica cisterna romana, ben visibile e dove ancora oggi arriva l’acqua piovana provenienti dalle montagne presenti di fronte alla Cattedrale.  Grazie ad alcune zone del pavimento (trasparenti) la cisterna e l’acqua è ben visibile. La famiglia Vagnati è proptietaria di questa cantina dal 1837, e negli anni veniva usata per produrre olio e vino a livello amatoriale.

La Cantina di Ciccillo oggi è un ristorante – enoteca curato e suggestivo, si compone di due ambienti, ben arredati, il moderno e l’antico si sposano alla perfezione. Nella sala  dove ci accomodiamo noi domina la pietra a vista, c’è il pavimento in legno, e poi un bellissimo torchio antico per l’olio in pietra . Insomma la location è davvero bella e l’atmosfera particolare.

La Cantina di Ciccillo - L'Acqua nelle antiche cisterne romane

La Cantina di Ciccillo – L’Acqua nelle antiche cisterne romane

Diamo un’occhiata al menù. Le proposte di mare e di terra sono interessanti. Ci colpisce la scelta di puntare su poche pietanze in carta (tre antipasti di mare, tre di terra, quattro primi, quattro secondi  di mare, quattro di terra, stop), c’è anche una discreta carta dei vini. Da bere ordiniamo una minerale e un bianco, un “Pecorino Terre di Chieti” della cantina Tollo. Si è rivelata un’ottima scelta

Pecorino Terre di Chieti - Cantina Tollo

Pecorino Terre di Chieti – Cantina Tollo

Arriva anche il buon pane di Gaeta.

Decidiamo di prendere due antipasti in quattro, un buonissimo cocktail di gamberi con mela verde e salmone affumicato. Gamberi deliziosi e il salmone notevole.

Cocktail di gamberi con mela verde e salmone affumicato

Cocktail di gamberi con mela verde e salmone affumicato

E un carpaccio di tonno (pinna gialla) con parmigiano in salsa d’arancia, il tonno era morbidissimo e delicato. Ottimo poi l’abbinamento del tonno con il parmigiano.  Inusuale ma azzeccatissimo.

Carpaccio di tonno (pinna gialla) con parmigiano in salsa d’arancia

Carpaccio di tonno (pinna gialla) con parmigiano in salsa d’arancia

E’ il momento dei primi, ne rendiamo tre. Due risotti con zafferano, gamberi, speck con coriandoli di grana, piatto che abbiamo trovato eccellente. Cottura e manteca tura del riso perfette, con un giusto equilibrio di sapore tra gli ingredienti e la nota dello zafferano che  ben si sposava con i gamberi.

Risotto con zafferano, gamberi, speck con coriandoli di grana

Risotto con zafferano, gamberi, speck con coriandoli di grana

E una crespella al profumo di sottobosco in crema di tartufo. Buona ma non al punto da rimanere nella memoria.

Coccetto patate al forno con provola affumicata

Crespella al profumo di sottobosco in crema di tartufo

La serata fila via serena in un ambiente molto rilassato con una bella musica di sottofondo e le attenzioni del personale sempre presente e disponibile. Ancora un brindisi e si prosegue …

Cin Cin a Voi

Cin Cin a Voi

E’ il momento dei secondi, ne prendiamo solo due in quattro, una meravigliosa tagliata di tonno con cipolle caramellate di Tropea e granella di nocciole. Il tonno freschissimo e ben presentato con il sapore dolciastro delle cipolle caramellate e la sfiziosa nota croccante della granella di nocciole.

Tagliata di tonno con cipolle caramellate di Tropea e granella di nocciole

Tagliata di tonno con cipolle caramellate di Tropea e granella di nocciole

Anche l’altro secondo non è da meno, stavolta un piatto di carne: bocconcini di stracotto di bufala al Barolo con patate al forno. La carne era morbidissima e saporita. Ottimo.

Bocconcini di stracotto di bufala al Barolo con patate al forno

Bocconcini di stracotto di bufala al Barolo con patate al forno

Prendiamo anche un contorno, un coccetto patate al forno con provola affumicata. Discreto.

Coccetto di provola e patate

Coccetto di provola e patate

Possiamo esimerci dal provare il dolce? Giammai! E allora prendiamo 4 dessert diversi.

Una fetta di torta mimosa rivisitata.

Torta mimosa rivisitata

Torta mimosa rivisitata

Una cheesecake (il dessert di punta del locale) con un topping al cioccolato.

Cheesecake con topping al cioccolato

Cheesecake con topping al cioccolato

Una cheesecake con topping al caramello.

Cheesecake con topping al caramello

Cheesecake con topping al caramello

E una con il topping ai frutti di bosco.

Cheesecake con topping ai frutti di bosco

Cheesecake con topping ai frutti di bosco

La cheesecake era buona, a chiudere la nostra cena, due caffè, una grappa e un liquore al mirto.

Chiediamo il conto e paghiamo in quattro in totale 120 euro (30 euro a persona), ottimo rapporto qualità  – prezzo, direi onesto e giusto. Prima di congedarci salutiamo lo chef Pompeo Maddalena, gli facciamo ancora i complimenti (soprattutto per il tonno e il risotto), e salutiamo il patron Salvatore e la gentile Lucia.

La Cantina di Ciccillo è una deliziosa scoperta, proprio nel cuore della Gaeta medievale troverete un locale curato, raffinato ma nel contempo accogliente e non impegnativo, una buona cucina con ottime materie prime, pesce freschissimo, una buona carta dei vini e il personale in sala attento e disponibile. Insomma merita davvero. Buono anche il rapporto qualità – prezzo. Consigliato! Parola dei Templari del Gusto!

 

La Cantina di Ciccillo

Vico Gaetani n. 22

Gaeta (Lt)

Tel. 0771 740749

Visita il sito web della Cantina di Ciccillo 



Loading Facebook Comments ...

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi