Home / Cucine Templari / Cucine Regionali / Cucina nella Campania / La Cantina dei Briganti. Aterrana. Montoro (Av)

- In un piccolo ristorantino in pietra una grande cucina del territorio

Pasta e patate con provola e funghi
Pasta e patate con provola e funghi

La Cantina dei Briganti. Aterrana. Montoro (Av)

- In un piccolo ristorantino in pietra una grande cucina del territorio

Pin It

Siamo in quella parte di Irpinia che confina con il salernitano, precisamente ad Aterrana, frazione di Montoro. Questo è un piccolo borgo che conserva il fascino del passato.  Attraversiamo la piazzetta centrale dominata dalla chiesa di Montevergine, con il suo aspetto austero ma nel contempo rassicurante.

La Cantina dei Briganti. Montoro, Aterrana (Av)

La Cantina dei Briganti. Montoro, Aterrana (Av)

Poco dopo parcheggiamo l’auto, e proseguiamo per pochi metri a piedi. Stradine in pietra, antiche case, balconi e finestre con fregi, angoli suggestivi ed anche un po’ misteriosi. In questo pugno di case antiche vivono ancora poche centinaia di persone, orgogliosamente legate a questo luogo. E proprio qui ad Aterrana si trova la Cantina dei Briganti. Ci siamo già stati in passato e siamo tornati. Il locale è molto caratteristico, una bella porta di legno e dentro una sola piccola sala con una trentina di coperti. Pietra dovunque, antico cotto rustico in terra, travi di legno in alto, tanti oggetti della vita contadina appesi alle pareti. Ci accoglie Donato, cortese padrone di casa che ci accompagna al nostro tavolo. Siamo in due. Diamo un’occhiata al menù.  C’è un giusto numero di proposte ben calibrate, 9 proposte di antipasti, 8 primi e altrettanti secondi. Decidiamo di gustare delle pietanze tipicamente irpine e legate al territorio. Da bere prendiamo una minerale ed un buon vinello locale.

Ci servono una  gradita e stuzzicante entreé: polpettina di patate e salumi su pesto di rucola. Davvero buona e capace di stuzzicare il nostro appetito.

Polpettina

Polpettina di patate e salumi

Ordiniamo due antipasti, il mitico mallone sciatizzo, eccezionale. Questo è  il vero mallone,  fatto con un misto di erbe selvatiche di montagna tra cui cicoria selvatica, carboncello, finocchietto selvatico, scarolella ed altre custodite gelosamente dai contadini locali. Queste erbe vengono lavate, lessate, strizzate e rosolate in padella con le patate lesse schiacciate in modo grossolano con la forchetta, in aglio olio e peperoncino. Il mallone viene servito con crostini di pane raffermo tostati. Un piatto commovente, la vera cucina contadina di montagna. Lo abbiamo apprezzato tantissimo.

Mallone sciatizzo

Mallone sciatizzo

L’altro antipasto è un altro classico irpino tipico di questa stagione fredda: zuppa di castagne, fagioli e porcini. Altro piatto del territorio eccellente, equilibrato e gustoso. E che profumo!

Zuppa di castagne, fagioli e porcini

Zuppa di castagne, fagioli e porcini

Intanto arriva Donato che ci spiega un po’ la storia dei piatti e la filosofia del locale. Volutamente il numero di coperti è basso per garantire una cucina espressa e realizzata al momento con prodotti freschissimi e per assicurare  grande attenzione ai dettagli.

Arrivano i primi: paccheri ripieni con broccoli su vellutata di patate e porcini. Un piatto che ci ha convinto, perfetta la cottura dei paccheri, intrigante il ripieno di broccoli e goduriosa la vellutata di patate e porcini. Ottima scelta!

Paccheri ripieni con broccoli su vellutata di patate e porcini

Paccheri ripieni con broccoli su vellutata di patate e porcini

L’atro primo è una chicca della cucina contadina locale: la pasta e patate con provola e funghi . Servita nel coccio come tradizione vuole, ci ha conquistato. Pasta “ammiscata”, patate farinose capaci di creare una bella cremina, la provola affumicata e i funghi a completare un piatto davvero eccellente.

Pasta e patate con provola e funghi - dettaglio

Pasta e patate con provola e funghi – dettaglio

Usciamo a fare due passi intanto che arrivano i due secondi che abbiamo ordinato.

Tagliata con rucola, parmigiano e porcini. Buona.

Tagliata con rucola, parmigiano e porcini

Tagliata con rucola, parmigiano e porcini

Ma il secondo piatto sorprendente è stato un assaggio di baccalà in pastella con semi di papavero e verdure pastellate. Baccalà morbido e delicato, pastella uniforme, profumata, aromatica. Piatto eccezionale. Saltiamo il dolce e ci concediamo un paio di amari .

Baccalà pastellato

Baccalà pastellato

Conto finale 50 euro in due. Rapporto qualità prezzo da non credere.

La Cantina dei Briganti si conferma davvero come un indirizzo templare. Qui trovate una cucina del territorio eseguita benissimo, con ottimi prodotti, molti a Km zero e tanti piatti della tradizione. Il locale è piccolo e caratteristico. Il fascino della location e del borgo di Aterrana fanno il resto. Questa non è zona di passaggio, qui ci devi venire apposta, ma la Cantina dei Briganti vale il viaggio. Tra vecchie dimore, storie antiche e le gesta dei briganti ti senti a casa e gusti una buonissima cucina del territorio. Altro dettaglio da non trascurare di questi tempi è che il portafogli non ne risentirà. Consigliatissimo!

 

 

La Cantina dei Briganti

Via Madonna di Montevergine n.34

Aterrana. Montoro (Av)

Tel.   334 332 1446

Visita la pagina fb della cantina dei Briganti

Summary



Loading Facebook Comments ...

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi