Home / Ricette / Antipasti / Focaccia Barese

- Buona in compagnia, buona da soli. Buona sempre

Focaccia Barese
Focaccia Barese

Focaccia Barese

- Buona in compagnia, buona da soli. Buona sempre

Pin It

E’ giunto il momento, amici de I Templari del Gusto, di parlare della santissima, golosissima, infallibile Focaccia barese.

E’ lo spuntino di mezza giornata, è buona a pranzo a cena, anche a colazione per alcuni che trovano il cornetto troppo dolce. E’ buona in compagnia, è buona da soli.

Insomma la focaccia o meglio la “fcazz” non ti abbandona mai, è uno di quei cibi che ti salvano in ogni momento. Di ricette ce ne sono infinite, ogni panificio ne ha una tutta sua, con il proprio segreto che la rende unica. Ogni famiglia ha una ricetta, che non ve lo sto a raccontare, è sempre la miglior ricetta se paragonate ad altre.

Di base la focaccia barese è preparata mescolando la semola di grano duro rimacinata con la farina di grano tenero, patata lessa, acqua, sale e lievito di birra o lievito madre.

L’origine della focaccia la si deve ai panificatori. Furono loro a inventare questa meraviglia. Dopo aver acceso i forni a legna, stendevano parte della pasta di pane e la adagiavano in un tegame per farla riposare, poi la condivano con quelli che erano gli ingredienti poveri di un tempo, pomodoro, olio e olive, i prodotti predominanti in Puglia, e la infornavano per verificare se il forno fosse arrivato a temperatura per poi cuocere le pagnotte di pane.

Le varianti di focaccia più celebri sono:

  • La classica pomodori san marzano schiacciati tra le mani e distribuiti sulla superfice della focaccia, olive verdi o nere, sale e olio
  • La versione con le patate bollite schiacciate che coprono l’intera superficie della focaccia, sale, olio e origano
  • La versione bianca condita semplicemente con una miscela di olio e acqua e sale e un pizzico di origano

Ovviamente alle classiche focacce, si aggiunge la vasta gamma di new entry arricchite con melanzane, peperoni, zucchina e tutto ciò che la fantasia suggerisce.

Per voi amici, ne ho preparate di due tipi, la classica con pomodorini olive nere e una con le patata lesse, una cena davvero sublime.

Se siete dei veri golosi, e se seguite il sito I Templari del gusto lo sarete sicuramente, vi suggerisco di assaporare un pezzo di focaccia, ma anche più di uno, caldo e adagiarvi sopra una fetta di mortadella, appena tagliata… Vi è già venuta l’acquolina in bocca? Che aspettate!

Leggete la ricetta qui sotto e preparate la Focaccia barese

Ingredienti:

250 g di semola di grano duro rimacinata

250 g di farina di grano tenero 0

350 g di acqua tiepida

150 g di patate lesse

1 cubetto di lievito di birra

Per il condimento

8 pomodorini, olive nere o verdi, sale, olio extravergine di olive

Focaccia Barese bigusto, con patate

Focaccia Barese bigusto, con patate

Per la variante con le patate

2 patate lesse

Procedimento:

In una ciotola mescolare le farine, l’acqua, le patate lesse, il lievito sbricciolato. Impastare gli ingredienti fino ad ottenere un impasto molle ma non appiccicaticcio. Trasferire l’impasto in una teglia unta di abbondante olio. Lasciare lievitare fino al raddoppio coperto da un canovaccio.

Trascorso il tempo di lievitazione, condire la focaccia con i pomodorini, le olive, sale e olio.

Per la variante con le patate basta aggiungere le patate bollite e schiacciate sulla superfice della focaccia, condire con abbondante olio, sale e origano.

Lasciare riposare un’oretta. Infornare la focaccia alla massima temperatura del forno, prima nella parte bassa del forno, poi a metà cottura passarla nella parte centrale. Cuocere per 20 minuti.

Che dirvi se non buon assaggio!



Loading Facebook Comments ...

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi