Home / Senza categoria / Confettura di ciliegie alla cannella
Confettura di ciliegie alla cannella
Confettura di ciliegie alla cannella

Confettura di ciliegie alla cannella

Pin It

Suadenti a vedersi quanto deliziose a mangiarsi, le ciliegie annunciano meglio di qualunque altro frutto la stagione più calda, allegra e spensierata dell’anno!

Una tira l’altra e a prenderne una sola alla volta si vuota il cesto: come potrebbe la bontà di questi frutti dolci, turgidi e succosi non conquistare grandi e piccini? Il tempo per goderne, tuttavia, è piuttosto breve: la loro raccolta si concentra quasi esclusivamente nei mesi di maggio e giugno!

Ciò nonostante, esiste un sistema molto antico con il quale, in passato (quando i frigoriferi e i congelatori oggi presenti in tutte le case erano un lontano miraggio), frutta e verdure venivano unite ad uno o più ingredienti e conservate affinché potessero essere portate in tavola anche nei mesi in cui il raccolto era meno vario e abbondante: parliamo della conserva, appunto!

Di tutte le conserve, le confetture e le marmellate di frutta sono le più classiche e apprezzate. Il procedimento per ottenerle è piuttosto semplice: lasciata cuocere nel suo stesso succo insieme a una parte di zucchero, la frutta raggiunge una concentrazione zuccherina tale da impedirne la fermentazione e assicurarne il mantenimento (in barattoli di vetro opportunamente sterilizzati) per il periodo desiderato.

In Italia abbiamo più di venticinque varietà di ciliegie; quelle che ho utilizzato in questa ricetta sono le ciliegie del Monte, dette anche Duroni del Monte Somma, una varietà campana tipica dell’area vesuviana. I frutti, piuttosto grossi, si differenziano per una buccia dalla colorazione rossa da un lato e gialla dall’altro e per una polpa chiara, succosa, croccante e leggermente acidula.

 

Ingredienti per 2 barattoli da 400 grammi

500 gr di ciliegie a giusta maturazione
100 gr di zucchero semolato
2 cucchiai di succo di limone
2-3 stecche di cannella

 

Procedimento

Lavare e privare dei noccioli le ciliegie, quindi tagliarle a metà per il lungo e metterle in una pentola dai bordi alti.

Unire lo zucchero, coprire e lasciar macerare per una notte intera in frigorifero. Il mattino dopo, il succo delle ciliegie avrà formato con lo zucchero una sorta di sciroppo.

Aggiungere la cannella e cuocere il tutto a fiamma bassissima per circa mezz’ora, rimestando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno e togliendo la schiuma che si formerà in superficie con una schiumarola.

Il segreto per capire se la confettura è pronta o meno consiste nel versarne qualche goccia su un piattino lasciato raffreddare nel congelatore per dieci minuti: se le gocce di confettura si spandono molto lentamente, è possibile interrompere la cottura.

Versare la confettura ancora bollente nel vasetto sterilizzato, quindi chiudere ermeticamente il barattolo e capovolgerlo su una superficie piana: in questo modo il calore della confettura sterilizzerà anche il tappo.

Una volta che il contenuto si sarà del tutto raffreddato, riporre il barattolo in un luogo fresco e asciutto.

 

NOTA

È consigliabile conservare il barattolo in frigorifero e consumare la confettura entro i successivi 6 mesi.

Utilizzando il sito e proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi